FL/18 C.C.N. L. Lavoro Domestico Colf e Badanti

Lavoratori domestici italiani e stranieri

CCNL 13 febbraio 2007, ratificato il 16 febbraio 2007 presso il Ministero del Lavoro

(Questo CCNL continua a produrre i suoi effetti anche dopo la scadenza fissata, e precisamente fino a quando non sarà sottoscritto l'Accordo di rinnovo)

•Dall'instaurazione alla cessazione del rapporto di lavoro prima e dopo il 29 gennaio 2009
• Contributi previdenziali (comunitari ed extracomunitari)
• Trattamento di fine rapporto con esempi pratici
• Statuto dei lavoratori
• Disciplina del lavoro domestico (D.Lgs. 26 marzo 2001, n. 151)

C.C.N. L. Lavoro Domestico Colf e Badanti

G. Vinci

2009

pp. 272

€ 16,00

formato 15 x 21

 

(9788881495085)

 
 
 
 
 
 

VALIDITÀ
Parte normativa:

Dal 1° marzo 2007 al 28 febbraio 2011
Parte economica:
È aggiornata annualmente dalla Commissione nazionale per l'aggiornamento retributivo (art. 36 CCNL)

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO
LAVORO DOMESTICO
13 Febbraio 2007
in vigore dal 1° marzo 2007 al 28 febbraio 2011

COLF E BADANTI
(Lavoratori domestici Italiani e Stranieri)
Parte normativa: ....................... 1° marzo 2007 - 28 febbraio 2011
Parte economica: ...................... 1° marzo 2007 - 31 dicembre 2009
INDICE SISTEMATICO
• Tabelle economiche in vigore dal 1° gennaio al 31 dicembre 2009; rinvio alle principali voci del testo del CCNL
PARTE PRIMA
Lavoro domestico
DALLA INSTAURAZIONE ALLA CESSAZIONE DEL RAPPORTO

§ 1 — Lavoratori domestici - Definizione e principi generali
§ 2 — Instaurazione del rapporto di lavoro
§ 3 — Il contratto individuale di lavoro
§ 4 — Nuove modalità in vigore dal 29 gennaio 2009 per le comunicazioni di assunzione, cessazione, trasformazione e proroga del rapporto di lavoro (e previdenti modalità):
Premessa
A) Art. 16-bis, commi 11 e 12, D.L. 29 novembre 2008 n 185, convertito con modificazioni dalla Legge 28 gennaio 2009 n. 2
B) Nota Circolare del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali n. 16 del 16 febbraio 2009
C) Circolare INPS n. 20 del 17 febbraio 2009
§ 5 — Liquidazione delle competenze di fine rapporto (TFR) e degli altri diritti maturati dal dipendente fino al giorno della risoluzione del rapporto di lavoro
§ 6 — Dichiarazione sostitutiva del CUD e agevolazioni fiscali per il datore di lavoro
§ 7 — La retribuzione dei lavoratori domestici - Busta paga
§ 8 — I contributi previdenziali
§ 9 — Le prestazioni a favore dei lavoratori domestici a carico dell’INPS, dell’INAIL e del Servizio Sanitario Nazionale
PARTE SECONDA
Il CCNL sulla disciplina del rapporto di lavoro domestico
• CCNL ufficiale 16 febbraio 2007 in vigore dal 1° marzo 2007 al 28 febbraio 2011
(sia nell’indice che nel testo le modifiche sono evidenziate in neretto)
Art. 1. — Sfera di applicazione
Art. 2. — Inscindibilità della presente regolamentazione
Art. 3. — Condizioni di miglior favore
Art. 4. — Documenti di lavoro
Art. 5. — Assunzione
Art. 6. — Contratto individuale di lavoro (Lettera di assunzione)
Art. 7. — Assunzione a tempo determinato
Art. 8. — Lavoro ripartito
Art. 9. — Permessi per formazione professionale
Art. 10. — Inquadramento dei lavoratori
Art. 11. — Discontinue prestazioni notturne di cura alla persona
Art. 12. — Prestazioni esclusivamente d’attesa
Art. 13. — Periodo di prova
Art. 14. — Riposo settimanale
Art. 15. — Orario di lavoro
Art. 16. — Lavoro straordinario
Art. 17. — Festività nazionali ed infrasettimanali
Art. 18. — Ferie
Art. 19. — Sospensioni di lavoro extraferiali
Art. 20. — Permessi
Art. 21. — Assenze
Art. 22. — Diritto allo studio
Art. 23. — Matrimonio
Art. 24. — Tutela delle lavoratrici madri
Art. 25. — Tutela del lavoro minorile
Art. 26. — Malattia
Art. 27. — Infortunio sul lavoro e malattia professionale
Art. 28. — Tutele previdenziali
Art. 29. — Servizio militare e richiamo alle armi
Art. 30. — Trasferimenti
Art. 31. — Trasferte
Art. 32. — Retribuzione e prospetto paga
Art. 33. — Minimi retributivi
Art. 34. — Vitto e alloggio
Art. 35. — Scatti di anzianità
Art. 36. — Variazione periodica dei minimi retributivi e dei valori convenzionali del vitto e dell’alloggio
Art. 37. — Tredicesima mensilità
Art. 38. — Risoluzione del rapporto di lavoro e preavviso
Art. 39. — Trattamento di fine rapporto (TFR)
Art. 40. — Indennità in caso di morte
Art. 41. — Permessi sindacali
Art. 42. — Interpretazione del Contratto
Art. 43. — Commissione nazionale per l’aggiornamento retributivo
Art. 44. — Commissione paritetica nazionale
Art. 45. — Commissioni territoriali di conciliazione
Art. 46. — Ente bilaterale
Art. 47. — Cassa Malattia Colf
Art. 48. — Previdenza complementare
Art. 49. — Contributi di assistenza contrattuale
Art. 50. — Decorrenza e durata
• Chiarimenti a verbale
• Tabelle dei minimi retributivi dal 1° marzo 2007 al 31 dicembre
2007
PARTE TERZA
Minimi tabellari e indennità di vitto e alloggio in vigore dal 1° aprile 1988 in poi
• dal 1° aprile 1988
• dal 1° ottobre 1988
• dal 1° aprile 1989
• dal 1° ottobre 1989
• dal 1° aprile 1990
• dal 1° ottobre 1991
• dal 1° aprile 1992
• dal 1° luglio 1992
• dal 1° ottobre 1992
• dal 1° aprile 1993
• dal 1° ottobre 1993
• dal 1° aprile 1994
• dal 1° ottobre 1994
• dal 1° aprile 1995
• dal 1° ottobre 1995
• dal 1° aprile 1996
• dal 16 luglio 1996
• dal 1° gennaio 1997
• dal 1° gennaio 1998
• dal 1° gennaio 1999
• dal 1° gennaio 2000
• dal 1° gennaio 2001
• dal 1° aprile 2001
• dal 1° gennaio 2002
• dal 1° gennaio 2003
• dal 1° gennaio 2004
• dal 1° gennaio 2005
• dal 1° gennaio 2006
• dal 1° marzo 2007
• dal 1° gennaio 2008
• dal 1° gennaio 2009
PARTE QUARTA
Contributi Lavoratori domestici dal 1988 in poi (Italiani e Stranieri)
• dal 1° gennaio 1988
• dal 5 marzo 1988
• dal 1° gennaio 1989
• dal 1° luglio 1989
• dal 1° gennaio 1990
• dal 1° gennaio 1991
• dal 5 maggio 1991
• dal 1° gennaio 1992
• dal 1° luglio 1992
• dal 1° gennaio 1993
• dal 16 maggio 1993
• dal 1° gennaio 1994
• dal 1° gennaio 1995
• dal 1° ottobre 1995
• dal 1° gennaio 1996
• dal 1° gennaio 1997
• dal 1° gennaio 1998
• dal 1° gennaio 1999
• dal 1° gennaio 2000
• dal 1° luglio 2000
• dal 1° gennaio 2001
• dal 1° febbraio 2001
• dal 1° gennaio 2002
• dal 1° gennaio 2003
• dal 1° gennaio 2004
• dal 1° gennaio 2005
• dal 1° gennaio 2006
• dal 1° gennaio 2007
• dal 1° gennaio 2008
• dal 1° gennaio 2009
PARTE QUINTA
Trattamento di fine rapporto (TFR)
• Legge 29 maggio 1982, n. 297:
Disciplina del trattamento di fine rapporto e norme in materia pensionistica
• Tassi di rivalutazione da dicembre 1982 a data corrente
• Indice ISTAT dei prezzi al consumo da luglio 1991 a data corrente
• Esempio di liquidazione: rapporto di lavoro iniziato il 1° luglio 1981 e cessato il 3 maggio 1989
• Esempio di liquidazione: rapporto di lavoro iniziato il 25 ottobre 1989 e cessato il 31 maggio 1992
• Esempio di liquidazione: rapporto di lavoro iniziato il 1°gennaio 1991 e cessato il 31 luglio 1992
PARTE SESTA
Appendice Legislativa
1) R.D. 16 marzo 1942, n. 262: Approvazione del testo del Codice civile (articoli da 2240 a 2246)
2) Legge 27 maggio 1949, n. 260: Disposizioni in materia di ricorrenze festive
3) Legge 5 gennaio 1953, n. 4: Norme concernenti l’obbligo di corrispondere le retribuzioni ai lavoratori a mezzo di prospetti di paga
4) Legge 27 dicembre 1953, n. 940: Corresponsione della 13ª mensilità al personale addetto ai servizi domestici
5) Legge 31 maggio 1954, n. 90: Modificazioni alla Legge 27 maggio 1949, n. 260, sulle ricorrenze festive
6) Legge 2 aprile 1958, n. 339: Norme per la tutela del rapporto di lavoro domestico
7) Legge 17 ottobre 1967, n. 977: Tutela del lavoro dei fanciulli e degli adolescenti (articoli estratti)
8) Legge 20 maggio 1970, n. 300: Norme sulla tutela della libertà e dignità dei lavoratori, della libertà sindacale e dell’attività sindacale nei luoghi di lavoro e norme sul collocamento
9) Legge 18 maggio 1973, n. 304: Ratifica ed esecuzione dell’Accordo europeo sul collocamento alla pari, con allegati e proto collo, adottato a Strasburgo il 24 novembre 1969
10) Legge 11 agosto 1973, n. 533: Disciplina delle controversie individuali di lavoro e delle controversie in materia di previdenza e di assistenza obbligatorie (articoli estratti)
11) Legge 25 novembre 1976, n. 1026: Regolamento di esecuzione della Legge30 dicembre 1971, n. 1284, sulla tutela delle lavoratrici madri (articoli estratti)
12) Legge 9 novembre 1976, n. 1026: Regolamento di esecuzione della Legge30 dicembre 1971, n. 1284, sulla tutela delle lavoratrici madri (articoli estratti)
13) Legge 9 dicembre 1977, n. 903: Parità di trattamento tra uomini e donne in materia di lavoro (articoli estratti)
14) Legge 20 novembre 2000, n. 336: Ripristino della festività nazionale del 2 giugno, data di fondazione della Repubblica
15) Legge 20 novembre 2000, n. 336: Testo unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità, a norma dell’articolo 15 della Legge 8 marzo 2000, n. 53
16) Decreto Legislativo 26 marzo 2001, n. 151 — Testo unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità, a norma dell’articolo 15 della legge 8 marzo 2000, n. 53 (G.U. 26 aprile 2001, n. 96, s.o. n. 93)
17) D.Lgs. 6 settembre 2001, n. 368: Attuazione della direttiva 1999/ 70/CE relativa all’Accordo quadro sul lavoro a tempo determinato concluso dall’UNICE, dal CEEP e dal CES

Vetrina Novità